fbpx

Postura scorretta: quanti danni (fisici ed estetici) ti crea davvero e come risolvere il problema?

Agosto 8, 2020 by antonella0
postura-scorretta-1200x800.jpg

La postura scorretta è un problema spesso sottovalutato ma che invece causa moltissimi disturbi: dal mal di schiena al mal di gambe, ai dolori cervicali e muscolari e, col tempo, anche l’artrosi.

I sintomi della postura scorretta sono tanti e diversi nell’ampio spettro dei dolori articolari e muscolari che possono portare a conseguenze anche serie e con le quali diventa difficile convivere nel quotidiano: contratture, infiammazioni, irrigidimenti, difficoltà motorie, mal di schiena e mal di testa ricorrenti che dipendono da una postura sbagliata.

Non te ne accorgi perché la postura scorretta ormai fa parte del tuo solito modo di sedere a tavola, lavorare al pc, camminare e dormire.

Sì, anche nel sonno, mentre riposi, puoi assumere posizioni rigide, tese, che causano una postura errata e quei dolori spossanti che ti danno il buongiorno al risveglio.

E le cause possono essere diverse, sia di natura fisica che emotiva (anche lo stress, infatti, condiziona la nostra postura). Ma al di là delle cause, quello che dovremmo valutare seriamente è il rimedio alla postura scorretta.

Siamo portati per natura a trascurare le abitudini, belle e brutte, che diventano automatismi cui non facciamo più caso. Ma invece è proprio dalle piccole abitudini protratte nel tempo, e di cui perdiamo consapevolezza, che nascono i grandi problemi.

È importante, dunque, intanto prevenire la postura scorretta sin dalla giovane età, per evitarne le conseguenze.

E poi, riconoscerne i sintomi per trovare il rimedio più efficace nel curare l’atteggiamento posturale errato all’origine di dolori e disturbi che inquinano la nostra serenità.

Le possibili cause della postura scorretta

Il problema posturale può dipendere da una causa specifica, legata ad esempio alla perdita di tono muscolare, oppure ad alcuni disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare, della vista, dell’equilibrio, o a traumi alle articolazioni.

Gli atteggiamenti posturali errati si assumono nel tempo per alcuni fattori, tra i quali:

  • eventuali carenze visive incidono sul modo in cui ci muoviamo e sulle posture che adottiamo per compensare il deficit
  • una malocclusione, quindi un problema temporo-mandibolare può determinare lo squilibrio posturale
  • problemi muscolo-articolari
  • e infine, eventuali disturbi dell’orecchio interno.

 

Conseguenze e sintomi della postura scorretta

Quali sono gli effetti indesiderati della postura sbagliata?

È una domanda che apre un vaso di Pandora senza fondo… perché le
conseguenze della postura scorretta possono davvero complicare la vita e moltiplicarsi nel tempo, fino a condizionare la muscolatura e l’apparato osteo-articolare, in ogni movimento che facciamo e in ogni posizione che assumiamo.

La postura errata prolungata nel tempo può portare a problemi che si trasformano in vere e proprie patologie. Basti pensare che curandola  per tempo si può anche prevenire l’artrosi.

Gli effetti della postura scorretta

Dolori fisici e reumatici (acuti e cronici)

  • mal di collo (per le posizioni rigide protratte a lungo)
  • mal di testa muscolo tensivo
  • dolori alla schiena sia nella parte centrale che lombare (un problema che riscontra chi passa molte ore in piedi con la schiena inarcata o in posizione seduta con la schiena ricurva)
  • dolori alle spalle e al petto
  • dolori intercostali
  • dolori alle gambe
  • contratture (provocate da movimenti bruschi o da atteggiamenti protratti, ma anche come risposta allo stress)
  • problemi artrosici.

Altre conseguenze della postura scorretta

  • scorretta distribuzione del peso
  • sporgenza della pancia
  • malfunzionamento di ginocchia e anche
  • mancanza di equilibrio, perdita di agilità
  • problemi respiratori e tachicardia da postura.

È chiaro che questi sintomi possono manifestarsi in varie forme e tipologie a seconda della persona: età e condizioni fisiche.

I “sintomi visivi” delle postura scorretta

Se avessi uno specchio per osservare ogni atteggiamento che assumi durante il giorno, ti accorgeresti che la postura sbagliata è sempre con te. 

Mentre lavori al PC, ad esempio, le spalle restano rigide e tendono verso l’alto.

Quando sei in posizione seduta, la tua schiena scivola sulla sedia e il corpo tende a inclinare in avanti, senza aderire allo schienale (come invece dovrebbe essere per il bene della colonna vertebrale!).

Se sei in piedi, le piante non poggiano in modo corretto a terra.

A tavola mentre mangi tendi a incurvare le spalle e a contrarre i muscoli del collo.

Il continuo stare allo smartphone peggiora le cose, perché mentre digiti il tuo collo è perennemente ripiegato verso il basso.

E come premesso, anche durante il sonno puoi assumere una postura errata, causa dei dolori che ti sorprendono al risveglio.

Nel tempo la postura incide anche visibilmente sul nostro corpo, modificando l’atteggiamento dei piedi, della nuca, e spingendo in avanti la pancia che assume un aspetto sgradevole.

Per correggere questi automatismi non basta sempre la buona volontà, tuttavia sapere come ci si dovrebbe “comportare”, può intanto aiutare a diventare più consapevoli.

Come evitare le cause della postura scorretta?

Iniziamo dal riposo notturno: la postura corretta mentre si dorme, è quella della posizione fetale, poggiati su un fianco e con le gambe ripiegate verso il ventre.

Se lavori ore e ore al PC: evita di mantenere la stessa posizione per troppo tempo, prenditi delle piccole pause alzandoti dalla postazione almeno ogni 20 o 30 minuti. E quando non lavori, lascia riposare collo, mani e dita stressati continuamente dall’uso dello smartphone.

Siedi in modo corretto: la schiena dovrebbe aderire allo schienale della sedia.

Indossa scarpe comode: non sempre il detto “l’occhio vuole la sua parte” premia. Anzi, a volte (purtroppo) porta con sé conseguenze spiacevoli. È il caso delle scarpe con tacco “forza 12” che, seppur slancianti, condizionano la postura.

Non accollarti pesi inutili: e questa frase ha un doppio senso, sia meccanico che emotivo. È infatti risaputo che entrambi hanno un vero effetto destabilizzante sulla postura. Tieni a bada lo stress emotivo che agisce in modo subdolo causando tanti disturbi.

Leggi questo articolo per approfondire gli effetti dello stress.

Mantieni un buon allenamento fisico: allena anche i muscoli addominali, che se ti abitui a mantenerli leggermente contratti aiutano a stabilizzare il corpo e a evitare l’effetto pancia all’infuori.

Come prevenire e curare la postura scorretta

Intanto precisiamo che prevenire e/o curare problemi posturali da giovani ripaga sicuramente con la prevenzione dei disturbi che tendono a comparire con l’avanzare dell’età. 

Sebbene possa sembrare una premessa ovvia, all’atto pratico molti sottovalutano la spia di un atteggiamento posturale sbagliato, trascurandone sintomi e cause. 

La prevenzione dei problemi posturali passa per la classica visita di valutazione posturale.

È importante dapprima comprendere “chi è il paziente” raccogliendo informazioni su età, professione, stile di vita, eventuali disturbi e patologie.

Si passa poi alla valutazione posturale indagando simmetria ed equilibrio.

Lo specialista è in grado di accorgersi già da un approccio visivo di una eventuale dismetria, osservando la posizione del capo, di spalle e bacino, ginocchia e caviglia, come cadono le braccia lungo i fianchi, come poggiano i piedi, e controllando la colonna vertebrale dalla zona cervicale e lombare, per verificare la presenza di scoliosi, cifosi o lordosi.

L’ausilio di apparecchi computerizzati conclude la valutazione posturale, evidenziando le anomalie posturali sulla base delle quattro posizioni frontale-laterale sx-posteriore-laterale dx, e attraverso l’analisi digitale dell’appoggio plantare al suolo.

Se vuoi approfondire la valutazione posturale, richiedi informazioni alla pagina dei contatti.

Come curare la postura scorretta?

Se è vero che non decidiamo noi quale postura assumere, è altrettanto vero che possiamo riprenderne il controllo, rieducandola attraverso esercizi di ginnastica posturale o metodi specifici che lo specialista consiglierà (es: Metodo Mezieres).

La rieducazione posturale è fondamentale per tornare al pieno controllo della nostra postura e per correggere quegli atteggiamenti che portano alle disfunzioni e ai disturbi che minano la salute e il benessere.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


FISIOLAB nasce con l'intento di promuovere e proporre servizi destinati al benessere e alla cura della persona. Lo studio, con il costante supporto di medici specialisti e fisioterapisti qualificati offre, in regime privatistico, metodiche riabilitative e fisioterapiche all'avanguardia, affrontando l'evento “dolore” con la dovuta tempestività.

Seguici su Facebook

Contattaci

0962 80165

info@fisiolabriabilitazione.it

Orari di apertura

Lunedì al Venerdì

9:00-13:00 / 15:00-19:00

Loc. Topanello, 1 – Rocca di Neto – Kr

© Copyright 2020 - 2025 Fisiolab Riabilitazione - Asas sas di Strangio e Scavelli & Co.- Loc. Topanello - Rocca di Neto - Kr - P.Iva 03167870793 - tel. 096280165